sabato 15 Giugno 2024

No freedom no party

Più letti

Global clowns

Note dalla Provenza

Colored

Non si festeggi l’anno nuovo tibetano ma si pensi alle sofferenze del popolo

Il Dalai Lama invita i tibetani a non festeggiare il nuovo anno buddista, la cui ricorrenza cade oggi secondo il calendario tibetano, ma piuttosto a ricordare le sofferenze del popolo tibetano durante le proteste e la rivolta soffocata nel sangue di un anno fa.

Invece di celebrare il nuovo anno buddhista (che si chiama “Losar”, da “lo”, che vuol dire anno e “sar” nuovo), il leader spirituale dei buddisti tibetani ha detto ai suoi fedeli di dedicarsi a buone azioni a favore delle vittime della rivolta scoppiata il 14 marzo e che provocò più di cento morti (22 secondo Pechino). E’ stata la protesta più imponente contro il governo cinese dalla fallita rivolta del 10 marzo 1959, di cui si festeggia il cinquantesimo anniversario, e che vide il 14esimo Dalai Lama Tenzin Gyatso rifugiarsi in India.

Ultime

Almas ardiendo

Quando nascono gli eroi

Potrebbe interessarti anche