lunedì 4 Marzo 2024

Sky

Più letti

Global clowns

Note dalla Provenza

Colored

Le onde vaticane si aprono alla pubblicità commerciale

CITTA’ DEL VATICANO – E adesso consigli per gli acquisti. Questo gli ascoltatori di Radio Vaticana non lo avevano ancora sentito, almeno fino ad ora. Già perché a causa dei conti in rosso, l’emittente radiofonica della Santa Sede ha preso una decisione storica: aprire agli inserzionisti pubblicitari. Ad annunciarlo è stato il suo direttore, padre Federico Lombardi, nel corso di una conferenza stampa.
“Il primo cambiamento piuttosto evidente – ha detto Padre Lombardi – è il fatto che su Roma in Fm, sull’Italia in Dab e per tutto il mondo via Internet, vi è adesso un canale di trasmissione della Radio Vaticana:
One-o-five-live, un canale radio che trasmette 24 ore su 24. Questa programmazione, con un pubblico anche sempre più stabile, è naturalmente un ambiente in cui la pubblicità si inserisce con più pertinenza, con più logica – ha concluso.
Il primo cliente sarà l’Enel, che trasmetterà il primo spot in cinque lingue dall’8 luglio fino a fine settembre. “Siamo orgogliosi di essere stati scelti come primo inserzionista per una radio che è fra le più diffuse al mondo – ha detto il presidente dell’Enel Piero Gnudi. “Questo ci consente di trasmettere, comunicare, far conoscere i nostri progetti in tutto il mondo”.
Alla Mabq di Egidio Maggioni spetta invece il compito di occuparsi della raccolta pubblicitaria. “Il nostro lavoro – ha detto Maggioni – sarà quello di cercare inserzionisti offrendo uno strumento particolare che non è mai esistito sinora sul mercato pubblicitario, con tutti i ‘paletti’ del caso. E’ evidente che non tutte le aziende possono avere la caratteristica, anche merceologica, di comparire con degli spot sulla Radio Vaticana. Faremo dunque un lavoro di preselezione e poi di proposta alla Radio di eventuali clienti – ha concluso il presidente della Mabq.

I vescovi avevano appena finito di lodare gli immigrati clandestini in quanto uomini che sfuggono alla nostra cultura consumistica fondata sulla pubblicità.

Poco male, rivedranno prontamente il discorso da fare.

Ultime

La bambola

I diversi livelli del reset che coinvolge i nostri popoli

Potrebbe interessarti anche