Accedi



Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Luglio 2017  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
       1  2
  3  4  5  6  7  8  9
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31      

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Il partito della Merkel a sorpresa PDF Stampa E-mail
Scritto da corriere.it   
Lunedì 27 Marzo 2017 00:32


Nell'elezione di un Land travolge i pronostici ed è in grado di governare da solo

Sondaggi sbagliati e forse la reazione dell'elettorato agli sberleffi americani dietro la sorpresa. Discreto ma contenuto il risultato dell'AfD; una delusione parziale che rischia d'incidere psicologicamente sul futuro. Augurandoci che non accada, rallegriamoci della sconfitta dell'ipotetica "coalizione rossa" che si vedrebbe già pronta a obbedire a New York

Le elezioni regionale nel Saarland — regione nella parte occidentale della Germania — sono considerate un primo test in vista della vera battaglia per le politiche del 24 settembre. E, secondo gli exit poll, a uscirne vincitori sono i cristianodemocratici del Cdu. Il partito della cancelliera Angela Merket avrebbe raggiunto il 41 per cento, superando così il risultato del 2012, dove si erano fermati al 35,2%. Mentre i socialdemocratici — l’Spd — avrebbe preso il 29,5% dei voti, meno rispetto alla precedente tornata, in cui avevano conquistato il 30,6%. «Ci sono giorni buoni e meno buoni: non direi che quello di oggi appartiene a quelli buoni per l’Spd», ha commentato il leader Martin Shulz, candidato alle elezioni politiche. Ma ha aggiunto: «Sono un vecchio calciatore», ha aggiunto, «e i giorni meno buoni rappresentano una motivazione».
Come il governo di Berlino, anche il Saarland — piccolo land a confine con la Francia — è guidato da una «grand coalition» tra Cdu e Spd. Ma questo risultato permette al partito di Merkel di governare da solo nel Land: l’Spd e la sinistra di Linke, al 13%, non raggiungerebbero insieme i voti necessari per formare una coalizione tutta rossa. Gli ultraconservatori di Alternativa per la Germania (AfD) hanno raggiunto il 6%

 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.